domenica 25 giugno 2017

SEGNALAZIONE ANGELION - Il viaggio nel fantastico di HeleNarrazioni


Buongiorno lettori!
Scusatemi per la prolungata assenza, ma purtroppo in questi ultimi mesi non è stato facile conciliare l'attività sul blog, la stesura a puntate de La tela di Aspasia e...lo studio. Cercherò di riprendere l'aggiornamento in maniera regolare il prima possibile.
Nel frattempo oggi vi racconto una nuova uscita nel panorama del fantastico italiano, Angelion di Matteo Jacopo Balzaretti. Si tratta di una novità nel catalogo di Catnip Edizioni, una realtà editoriale innovativa con cui ho il grande piacere di collaborare. Se v'incuriosiscono le antiche profezie, le atmosfere originali e le creature fantastiche non esitate a leggere qui sotto!

La copertina è un'opera originale dell'illustratrice
Lucrezia Galliero
QUAL è LA META DI QUESTO VIAGGIO NEL FANTASTICO? Angelion

CHI è LA NOSTRA GUIDA? Matteo Jacopo Balzaretti

CHI CI PERMETTE QUESTO PERCORSO? Catnip Edizioni

QUANTE DRACME D'ORO CI SERVONO PER INTRAPRENDERLO? 4,29€ (ebook)


COSA DICE LA NOSTRA MAPPA? Un’antica profezia narra dell’arrivo di dieci mostri invincibili che, a distanza di anni l’uno dall’altro, porteranno morte e distruzione in tutto il mondo al loro passaggio. L’unico modo per sconfiggerli è cercare gli Angelion, creature che racchiudono in loro la chiave per liberare il mondo da questo flagello.
Joy, giovane cacciatore di mostri, riceve l’incarico di scortare Ginevra, l’ultimo Angelion, verso il tempio di Rosea. Durante il loro viaggio, colmo di avventure, pericoli, nuovi compagni e scoperte, la brama di denaro di Joy maturerà in una ricerca di risposte.

Che cos’è davvero un Angelion?
E cosa si cela veramente dietro il secolare potere della Società delle Dieci Colonne, che ha da sempre il merito di aver liberato il mondo da quei temibili mostri?

Link per acquistare il romanzo... 



E voi siete curiosi di scoprire cosa sia per davvero un Angelion? Aggiungerete questo libro alle vostre letture estive? Fatemelo sapere nei commenti!


venerdì 26 maggio 2017

SEGNALAZIONE LACRIMA DI UN VAMPIRO - Il viaggio nel fantastico di HeleNarrazioni


Il regno del Fantastico è popolato di creature che ormai fanno parte del nostro immaginario collettivo. Una fra tutte è il vampiro, che con la sua fame di sangue e vita non smette mai di affascinare i lettori e gli scrittori. Anche l'autrice Lilian McRieve è rimasta vittima di quest'incanto: ha appena pubblicato con Genesis Publishing un romanzo Paranormal-Romance di cui vi lascio qualche informazione qui sotto...

Copertina di Lacrima di un Vampiro
di Lilian McRieve
QUAL è LA META DI QUESTO VIAGGIO NEL FANTASTICO? Lacrima di un vampiro

CHI è LA NOSTRA GUIDA? Lilian McRieve

CHI CI PERMETTE QUESTO PERCORSO? Genesis Publishing

QUANTE DRACME D'ORO CI SERVONO PER INTRAPRENDERLO? 3,99 € (ebook);10,60€ (cartaceo)

QUANTI MATTONI GIALLI HA LA NOSTRA STRADA VERSO OZ? 205 pagine

COSA DICE LA NOSTRA MAPPA? Cross, vampiro bicentenario, solo e arrabbiato col mondo, vive da sempre nell’ombra. Entrato a far parte di una letale Congregazione per portare a termine un’antica vendetta, ha il compito di eliminare chiunque intralci i piani della società. È una perfetta macchina di morte dal cuore di ghiaccio.
Almeno finché non incontra Leila, figlia di un illustre personaggio londinese: la sua prossima vittima. A capo di un centro di accoglienza, la giovane donna ha fatto del lavoro una missione: quella di salvare coloro che desiderano una possibilità di riscatto dalla vita. Quando alcuni ragazzi del suo centro spariscono nel nulla, Leila si avvicina pericolosamente al mondo di Cross, un mondo che, finora, le era rimasto celato, ma di cui, senza saperlo, ha sempre fatto parte…

Infine... Qualche informazione sull'autrice: LILIAN McRIEVE, pseudonimo di Antonietta Caso, è una trentatreenne napoletana, laureata in Conservazione dei beni culturali, indirizzo archeologico, e con un master come bibliotecaria e archivista.
La lettura è da sempre la sua più grande passione e proprio da questa è nato il suo primo romanzo: Lacrima di un Vampiro, primo volume della serie paranormal romance La Congrega degli Eletti.
Il suo più grande desiderio è quello di trasmettere, a quante più persone possibili, forti emozioni, le stesse che prova durante la stesura delle sue opere. L’autrice è presente sulla piattaforma Wattpad con il nickname: kaname125.

Potete acquistare il romanzo QUI.

Che ne dite di dare un'occhiata al booktrailer del romanzo?




martedì 16 maggio 2017

SEGNALAZIONE MISTRAL - Il viaggio nel fantastico di HeleNarrazioni


Un po' di tempo fa abbiamo intrapreso insieme l'esplorazione del genere fantastico, un universo dalle mille sfaccettature che pian piano si rivelano ai lettori dalla forte immaginazione. Oggi vi segnalo un romanzo fresco di stampa, firmato da Martina K. Alice, un'autrice conosciuta su Wattpad per le sue storie intense e le incredibili abilità grafiche. Di fatto, basta guardare questa splendida copertina...

La copertina di Mistral di Martina K. Alice
QUAL è LA META DI QUESTO VIAGGIO NEL FANTASTICO? Mistral - Tra la vita e la morte

CHI è LA NOSTRA GUIDA? Martina Koaluch Alice

CHI CI PERMETTE QUESTO PERCORSO? Self publish KDP Amazon

QUANTE DRACME D'ORO CI SERVONO PER INTRAPRENDERLO? 11.99 € (cartaceo); 2.99 (ebook)

UN'ISTANTANEA DAL NOSTRO VIAGGIO. Sentì Avel fare qualche passo alle sue spalle fino a poggiarle le mani sulle braccia. Il calore si irradiò tra loro e la calmò, fino a farsi chiedere se l’avesse fatto apposta.
Il sussurro del ragazzo sfiorò il suo orecchio, scatenandole un brivido lungo la schiena. Le parole che seguirono la sconfortarono, le misero una fretta addosso che non poteva sopportare.
«Hai da fare una scelta.»


COSA DICE LA NOSTRA MAPPA? Ci vuole coraggio per rifiutare una seconda opportunità. Eve si risveglia improvvisamente lontana da casa, senza memoria di sé o delle persone che le stanno attorno. È sola e nessuno sembra poterla vedere. Nessuno eccetto lui, il ragazzo dagli occhi di ghiaccio del quale pare ricordarsi vagamente. È sicura però che non si sono mai visti prima, quindi come spiegherà l’incredibile forza magnetica che quasi la spinge verso di lui?
Tra la confusione scatenata dalle emozioni e dalla memoria persa, si ritroverà a scoprire cose che la sconvolgeranno nel profondo, portandola a fare una scelta che nessuno prima di lei aveva preso in considerazione.

Infine... Qualche informazione sull'autrice: Nasce in una calda notte di giugno a Roma. Al contrario di molti altri autori, scopre la sua passione per la scrittura solo all'età di sedici anni quando, finite le preparazioni agli esami di terzo superiore e dovendo aspettare gli altri, per noia inizia ad abbozzare i primi capitoli di una storia inventata da lei già da tanto. Quella storia avrebbe poi preso il nome di "The Dark Side of the Moon".

Per forza di cose viene a conoscenza di EFP e, successivamente, Wattpad, social nel quale inizia a sviluppare una passione verso la grafica. Inizia così a scrivere una nuova storia, tralasciando quella vecchia in quanto un po' acerba. Nasce subito The Changers, saga che impara ad amare, alla quale dona tutta se stessa.

Ora sta programmando l’uscita del secondo volume della saga, ma, per non fare aspettare i lettori troppo a lungo, ha provato a cimentarsi nella stesura di un urban fantasy tutto nuovo, Mistral - Tra la vita e la morte.

Qui potete trovare il link per acquistare il libro!  

Che ne dite? Vi ho incuriosito?

giovedì 11 maggio 2017

La ragazza dei miei sogni e il cinema fantasy italiano

La ragazza dei miei sogni, nel 2017 al cinema
Prima che vi avventuriate nella lettura di questo post, ci tengo a precisare che quanto segue non è una recensione "canonica" di un film, in quanto non possiedo gli strumenti per analizzare un'opera cinematografica nella sua totalità. Tuttavia, pur non essendo un'esperta, ho provato a raccontarvi la mia opinione su questo coraggiosissimo esperimento e sul desertico panorama fantasy del cinema italiano.

In occasione del Bif&st, ho avuto la possibilità di assistere alla prima visione di un film che aspettavo di vedere da diversi mesi. Un po' di tempo fa, infatti, passeggiando per la mia città, notai folla e cineprese, chiari segnali che Bari si fosse trasformata in un set cinematografico. Chiesi a un passante qualche notizia e, tra un sorriso eccitato e un'occhiata complice, mi fu riferito che si trattava di "un film fantastico".
Ovviamente, sul momento, pensai di star chiaccherando con un fan del regista o degli attori, qualcuno che volesse descrivere in maniera entusiastica l'opera a prescindere dal risultato finale. Ma poi, poco dopo. mi fu chiarita la verità sconvolgente: La ragazza dei miei sogni era un film italiano e fantasy.

Una scena del film La ragazza dei miei sogni
Insomma, quel giorno rischiai uno svenimento. Chi mi conosce sa che potrei parlare per ore di quanto, a livello letterario, questo genere sia ingiustamente sottovalutato nel nostro Paese (e, prima o poi, trasformerò questo discorso infinito in un post arrabbiato che potrete leggere su HeleNarrazioni, stay tuned). Ma se i libri fantasy italiani non vengono considerati a livello di quelli appartenenti ad altri generi, i film fantasy italiani sono proprio inesistenti. Forse perché nessuno se la sente d'investire in un'opera fantastica, laddove è evidente che non ci sia un pubblico fidelizzato di spettatori pronto ad apprezzarla. O magari perché il cinema italiano è ormai troppo focalizzato sul dualismo estremo "Film pretenziosamente incomprensibile"-"Cinepanettone".
Una cosa è certa: La ragazza dei miei sogni è, per sua natura, un azzardo. Un imprevedibile e grandioso azzardo. Così, quando mi è stato proposto di assistere all'anteprima, il mio cuore ha perso un battito.

Il libro da cui è tratto La ragazza dei miei sogni
Il film racconta la storia del trentenne P., perennemente insoddisfatto a causa del suo lavoro e di un rapporto inconsistente con una ragazza che considera più di un'amica. Due incontri sono destinati a cambiargli la vita: il primo è quello con Alessandro, vecchio amico, ora mago ed esperto del sovrannaturale; l'altro con Sofia, una giovane carica di mistero ed erotismo, che sembra provenire direttamente da un sogno.
Non si tratta di un prodotto perfetto: non posso giudicarlo in toto, perché non sono affatto un'esperta di cinema, ma conosco piuttosto bene il genere in cui è inserito. La ragazza dei miei sogni si attiene agli schemi tipici dell'urban fantasy, dando vita ad una serie di situazioni prevedibili in cui i protagonisti si muovono senza far conoscere pienamente il proprio mondo interiore.
Tuttavia, questo film sa raccontare la città esattamente come dovrebbe fare una storia di questo genere. Evoca atmosfere oniriche ed enigmatiche, rivelando il volto nascosto non solo di strette stradine secondarie ma anche di luoghi conosciuti. Uno dei compiti del fantasy è proprio quello di permettere al fruitore dell'opera di guardare con occhi diversi una realtà che risulta banale poiché vi si è assuefatti. Il film ci riesce benissimo, tanto che sono grata ai suoi creatori per avermi regalato una Bari inedita e magica. Dal momento che, solitamente, i racconti fantasy sono ambientati oltre i confini del nostro Paese, spesso risulta impossibile immaginare l'Italia come una nazione ricca di mistero al pari di altre. Invece La ragazza dei miei sogni ci ricorda che "l'incanto è ovunque" (per citare una frase ricorrente nella pellicola), basta volerlo trovare.

Nicolas Vaporidis e Primo Reggiani nei panni di Alessandro e P.
Infine, ritengo che nel cinema italiano non ci sarà mai spazio per film fantasy che rompano gli schemi del genere se prima non si saranno prodotte storie più "classiche". Questa pellicola è unica proprio perché si assume la responsabilità di accompagnare gli spettatori nella sospensione del "velo del realismo", qualcosa a cui i giovani sono avvezzi, ma che gli adulti devono riscoprire. Gli italiani che non frequentano le atmosfere fantastiche nei libri non sanno cosa significhi tornare bambini, così vulnerabili e proprio per questo capaci di ragionare al di fuori degli schemi.
La ragazza dei miei sogni rappresenta un primo passo verso questo obiettivo, non è il risultato finale. Sono davvero grata a chi ha avuto il coraggio d'iniziare questo percorso (mi riferisco sia a chi ha dato vita all'opera sia a chi sceglierà di darle una possibilità) e mi auguro che possa portare gli spettatori italiani lontano.
In un certo senso, potrei ribattezzare questo film "La rivoluzione dei miei sogni"...ma ricordatevi che siete nell'angolo letterario di un'appassionata di fantasy!

E voi andrete al cinema a vedere La ragazza dei miei sogni? Qui trovate il trailer!


mercoledì 10 maggio 2017

Presentazione di Prigioniera delle tenebre (Cronache dall'eternità #2)


Hai letto "Principessa del tempo", il primo volume della saga fantasy "Cronache dall'eternità", e non vedi l'ora di sapere cosa sia accaduto ai protagonisti dopo l'epilogo? Oppure sei un lettore appassionato di viaggi inter-dimensionali e storie con un pizzico di romanticismo e sei alla ricerca di una nuova trilogia che ti tolga il respiro?
Allora il 19 Maggio non puoi prendere impegni!



Presso la libreria Feltrinelli di Bari, alle 18.00, l'autrice della serie Helena Paoli dialogherà con lo scrittore Enzo Varricchio per presentare PRIGIONIERA DELLE TENEBRE, il secondo capitolo di "Cronache dall'eternità". 

In questo romanzo continua la misteriosa avventura post-mortem dell'adolescente Juliet, ancora una volta combattuta tra passato e presente. Tornata apparentemente ad una vita normale, la giovane dovrà portare a termine la sua complicata missione e affrontare le tenebre della follia che si fanno strada nella sua mente.

Dopo aver appassionato giovani e adulti, la storia fantasy di "Cronache dall'eternità" vira al nero e conduce i lettori in una dimensione in cui gli elementi sovrannaturali e allucinatori sono sempre più presenti. Ma, oltre le ombre di una verità celata, "Prigioniera delle tenebre" parla del coraggio di scegliere chi si vuole essere e amare, di morte e, soprattutto di vita: dopo ogni fine, c'è sempre un nuovo e magico inizio.


Vi aspetto numerosi!
Qui il link dell'evento: https://www.facebook.com/events/305541546543919/

venerdì 28 aprile 2017

Recensione Ladri di sogni di Maggie Stiefvater, tra adolescenza e magia

Recensione di Ladri di sogni di Maggie Stiefvater, in Italia per Rizzoli
In quel momento, il pensiero di Gansey che se ne andava a D.C. era
insopportabile. Erano stati una creatura a due teste per così tanto tempo, lui e Gansey. Non poteva dirlo ad alta voce però. C'erano migliaia di motivi per cui non poteva.
-Quando sarò via- disse Gansey, e tacque un momento -sognami il mondo. Qualcosa di nuovo ogni notte-.

Esistono alcune saghe fantasy in cui il primo volume è talmente perfetto da rimanere tragicamente delusi quando si comincia la lettura del seguito.
Ma non quando c'è di mezzo Maggie Stiefvater.
Ho davvero apprezzato Raven Boys, il primo capitolo del Raven Cycle (qui trovate la mia recensione), tuttavia posso dire che Ladri di sogni mi ha letteralmente rubato il cuore.
Il racconto riprende poco tempo dopo gli eventi narrati nel romanzo precedente: ormai la linea di prateria, un magico sentiero che unisce i luoghi più enigmatici della Virginia, è sveglia e Blue, la giovane discendente di una famiglia di veggenti, e i suoi Raven Boys, quattro complessi e affascinanti studenti della prestigiosa Aglionby Academy, devono affrontarne le conseguenze. La magia che scorre sotterranea come un fiume sotto i loro piedi avrà una certa influenza sulle loro vite e, soprattutto, sulla loro ricerca del mitico re gallese Glendower.

Ronan Lynch, uno dei Raven Boys disegnati da Cassandra Jean
Pur possedendo una trama appassionante e originale, la forza di questo libro non sta affatto nell'intreccio, che in alcuni tratti può risultare lento, ma nell'indagine psicologica del mondo interiore dei personaggi. Se in Raven Boys avevamo conosciuto le menti e i cuori di Blue, Gansey e Adam, in Ladri di sogni è Ronan a dominare la scena. All'inizio la scelta della Stiefvater di trasformare un personaggio secondario nel nuovo protagonista mi aveva turbato, eppure, arrivata alla conclusione, posso dire di aver compreso la sua decisione. Uno degli elementi più interessanti dello scrivere saghe è che si ha molto più spazio per approfondire personaggi che in un libro auto-conclusivo sarebbero costretti a rimanere sullo sfondo. E Ronan sarebbe una grave perdita. È complesso e realistico (un po' come tutti i meravigliosi abitanti dei libri della Stiefvater), ma colpisce per i suoi segreti e per la sua rabbia. Anche se è circondato da persone che lo amano, è prigioniero del suo stesso dolore. Talvolta sembra quasi compiacersene.
Può anche rubare qualsiasi cosa dai suoi sogni e portarla con sé nella realtà di tutti i giorni.
Lo stile dell'autrice sa adattarsi molto bene al racconto del quotidiano, tuttavia si esprime al meglio proprio nelle descrizioni oniriche che popolano questo libro. I sogni sono sfuggenti quanto il significato di alcune frasi del romanzo, così intense da costringere il lettore a chiudere il libro e bearsi del loro sapore poetico.

Blue e i Raven Boys illustrati da Cassandra Jean
Allo stesso modo, la Stiefvater è grande anche nel farci partecipi della lenta presa di coscienza dei propri sentimenti che caratterizza tutti i suoi personaggi. Ci mostra solo tocchi segreti e sussurri inconsistenti, ma trasmette un'intensità tale da togliere il respiro.
Infatti, ciò che appassiona di più nel Raven Cycle sono i legami interpersonali. Nel primo libro abbiamo seguito il tentativo di Blue di distaccarsi dal suo avvolgente nucleo familiare, entrando nella cerchia dei Raven Boys. Ma nel secondo volume la protagonista comprende di poter far parte di entrambi i mondi, che in lei si fondono. In questo si manifesta la sua crescita.
Le relazioni di cui parla l'autrice sono profondamente assoluti, tanto che chi non li ha mai sperimentati potrebbe quasi definirli “morbosi”. Eppure, con un occhio attento, il lettore potrà riconoscere che Blue appartiene ai ragazzi e loro appartengono a lei, ma che tutti mantengono delle identità particolarmente marcate.
E questa è la più grande lezione che un adolescente possa imparare.

Ladri di sogni (potete acquistarlo qui)
Maggie Stiefvater
Rizzoli
519 pagine
16 €
Fantasy YA


E voi avete intenzione di cominciare il Raven Cycle? Sapete che Netflix ha intenzione di trarne una serie tv?

venerdì 21 aprile 2017

SEGNALAZIONE SAGA DELL'EFTERION - Il viaggio nel Fantastico di HeleNarrazioni #1


Che cosa significa la parola "fantasia"? Deriva dal verbo greco ϕαίνω, "mostrare". E, infatti, un'opera che appartiene al genere del fantastico ha il compito d'ingannarci, di farci credere in cose che non esistono. Così, perdendoci nelle illusioni, abbiamo la duplice possibilità di dimenticare le miserie dell'esistenza e allo stesso tempo di affrontarle con armi nuove.
Questo è uno dei mille motivi per cui sono un'appassionata di questo genere (sia come autrice sia come lettrice). Proprio in virtù di questo grande amore, questo angolino letterario del web ospita autori e opere per intraprendere insieme un "viaggio nel Fantastico".

E voi siete pronti a partire?

Oggi vi segnalo la Saga dell'Efterion, una duologia firmata dalla penna di Francesco Ambrosio. Conoscevo già queste storie perché l'autore è un mio collega per Bibliotheka Edizioni, tuttavia oggi ho deciso di parlarvene in virtù di una sua particolarità. In un primo momento si potrebbe pensare che questi libri appartengano al genere della fantascienza, in virtù della loro ambientazione nello spazio. In realtà abbiamo a che fare con delle favole, in quanto Ambrosio non vuole giustificare le meraviglie dell'Universo, ma dilettarci col gusto del racconto e dell'immaginazione.

Scopriamo insieme qualcosa di più!

  • QUAL è LA META DI QUESTO VIAGGIO NEL FANTASTICO? I guardiani dell'Efterion
  • CHI è LA NOSTRA GUIDA? Francesco Ambrosio
  • CHI CI PERMETTE QUESTO PERCORSO? Bibliotheka Edizioni
  • QUANTE DRACME D'ORO CI SERVONO PER INTRAPRENDERLO? 17 € (cartaceo), 3,99 (ebook) 
  • QUANTI MATTONI GIALLI HA LA NOSTRA STRADA VERSO OZ? 416 pagine
  • COSA DICE LA NOSTRA MAPPA? Mettetevi comodi. Una lunga fiaba ambientata nello spazio.
  • Un uomo che scappa da una clinica psichiatrica, una bambina russa che viene condotta contro la sua volontà su un pianetino chiamato Efterion, sulla quale si erge l’omonimo e grande Tronco che con i suoi tanti rami e radici veglia sull’armonia dell’intero universo. La loro storia si incrocerà con quella di altri alieni, fino alla formazione di una vera e propria squadra di guerrieri volta a combattere innumerevoli nemici e cercare di riportare l’armonia e la pace nello spazio, sempre in nome dell’Efterion. La Terra, quindi, è solo il punto di partenza, ma il viaggio continuerà tra pianeti e stelle diverse, spesso molto particolari. Ma da cosa dipende veramente l’oscurità che per secoli ha intrappolato l’universo? Battaglie, tanti nemici, colpi di scena continui, intrighi e segreti oscuri si susseguiranno fino all’ultima pagina, per arrivare a svelare l’origine di tutto. 

  • QUAL è LA META DI QUESTO VIAGGIO NEL FANTASTICO? I guardiani dell'Efterion, le leggende dello spazio
  • CHI è LA NOSTRA GUIDA? Francesco Ambrosio
  • CHI CI PERMETTE QUESTO PERCORSO? Amazon
  • QUANTE DRACME D'ORO CI SERVONO PER INTRAPRENDERLO? 3,49 € (ebook)
  • COSA DICE LA NOSTRA MAPPA? Quando si formò l’universo accadde che il Creatore non riuscì ad avere pieno controllo su di esso e così anche l’Efterion stesso. In circostanze misteriose si formarono oggetti, luoghi, anomalie spaziali, creature che racchiudevano nella loro essenza un insondabile mistero. Essi sono conosciuti come Sublimi Testamenti. L’anomalia spaziale della Barriera Arginale, l’immensa creatura del Giugurthan, Mirga il pianeta dai mille occhi, la misteriosa base di Hareffar Toun, l’aliena che preserva sulla propria pelle la porta per l’Antispazio, le Campane del Cimitero delle Anime Trasmigranti del Zionax, la galassia dei Minimondi… È giunto il tempo per i guardiani dell’Efterion di scoprire quali verità si celano in questi arcani dell’universo per ristabilire l’equilibrio primordiale. Ma il loro cammino sarà ricco di insidie e nemici di ogni sorta…Questa è una raccolta di 16 storie, anche abbastanza lunghe, con un’ultima che si preannuncia molto avvincente e ricca di colpi di scena.


E, infine, qualche notizia in più sull'autore...

Francesco Ambrosio
Francesco Ambrosio nasce a Caserta il 16 dicembre del 1990. Dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Classico Francesco Durante di Frattamaggiore e una iniziale esperienza universitaria, ha intrapreso varie strade che hanno contribuito ad alimentare la sua passione per la scrittura.
Nel 2014-15 ha frequentato il corso di Scrittura e Narrazione, organizzato dalla casa editrice Nuvole di Ardesia e tenuto dallo scrittore e insegnante di italiano Vincenzo Ambrosanio, nella splendida cornice di Villa Bruno, a San Giorgio a Cremano.
Tra ottobre e novembre 2015 ha partecipato al Corso di Editoria, tenuto a Napoli dal service Talento Letterario.
Inoltre dal 2012 ha seguito vari corsi di formazione a Foggia presso la Fondazione Nuova Specie Onlus di Mariano Loiacono e tutt’ora continua a farlo.
Il 22 luglio del 2016 ha pubblicato il suo primo romanzo, intitolato “I guardiani dell’Efterion”, con la casa editrice Bibliotheka Edizioni.
A gennaio 2017 ha inoltre pubblicato su Amazon, in ebook, la fiaba spaziale “Le avventure di Lobo, il pianetino parlante”. Il 21 marzo 2017 ha pubblicato, sempre su Amazon e in ebook, il secondo libro della saga dell’Efterion “I guardiani dell’Efterion, le leggende dello spazio”, che è una raccolta di 16 storie.